6 consigli per postare video su Instagram

Instagram ha 600 milioni di instagramers e 9 milioni di utenti attivi in Italia. Ogni giorno vengono pubblicate 40 milioni di immagini.

Detto questo Instagram va inserita nella strategia di social media marketing. Punto.

Instagram evolve e vira sui video

Nel 2013 lancia la funzione che permette di caricare video di massimo 15 secondi, nel 2016 la durata dei video passa a 1 minuto. Insieme viene lanciata la copia di Snapchat: Instagram Stories che permette di pubblicare video che dopo 24 ore si cancellano.

Perché i video? 

Perché sono facili da “usare” e attraenti. Rinforzano il legame emotivo con i follower. Vengono riprodotti in maniera automatica e questo aumenta il numero di visualizzazioni.

Nota benissimo: tanti, quasi tutte le aziende/celebrities/persone utilizzano i video ma è fondamentale sapere che non basta avere una buona idea la chiave sta nel sapere come rendere in video questa buona idea.

Ecco in un’immagine 8 vantaggi derivati dall’uso dei video su Instagram.

tratta da Postcron.com

Tornando allo scopo di questo post ecco 8 consigli da cui partire per usare i video sulla piattaforma social. Ecco cosa fare:

1. Definire gli obbiettivi

Questo vale per tutte le strategie di social media marketing… se non sapete dove volete arrivare difficile decidere cosa fare. Ecco le domande a cui rispondere per individuarli:

Cosa vuoi realizzare nel caricare un video su Instagram? più traffico al sito? aumentare il numero di follower?migliorare l’immagine dell’azienda?

2. Comprendere e scegliere quali tipo di video funzionano al meglio per la vs strategia mkt.

E’ necessario scegliere i tipi di video che funzionano veramente e, invece di limitarsi a uno, combinarli assieme.

Centinaia di video vendono caricati ogni giorno, è importate essere creativi e sfruttare i secondi dei video al meglio. Qui di seguito le tipologie di video che è bene inserire nella propria strategia:

video educativi – tutorial – video creati con contenuti degli utenti – video contenenti FAQ – dietro le quinte – call-to-action (Natale, San Valentino…) – video contest

3. Create video specifici per Instagram

Il limite è di 60 sec richiede la creazione di contenuti di forte impatto. Caricando video specifici per la piattaforma, si otterranno risultati migliori.

Nota benissimo: nel farlo è importate tenere conto del fatto che i video su Instagram si riproducono in modo automatico e senza suono di default e che la loro fruizione da parte degli utenti in ogni dove non permette loro di attivare il suono, quindi vanno creati post che comunicano anche senza audio.

4. Avvantaggiarsi con gli #hashtag 

L’uso degli hashtag aiuta gli utenti a scoprirvi, però oltre alle tendenze in voga devono essere pertinenti con i vs contenuti. Immaginate di cercare una ricetta e seguendo gli hashtag vi ritrovate davanti un video tutorial sui motori, forse non darete molta fiducia a quella marca di automobili in futuro perché ha usato (di proposito) male gli hashtag.

Instagram permette fino a 30 hashtag non fatene un uso eccessivo le persone si stufano. Come sempre la chiave sta nell’equilibrio.

5. Usate Instagram Stories per rafforzare la vs strategia

Bisogna ricordare che quei contenuti dopo 24h spariscono e che sono ben visibili in alto ogni volta che si visita la piattaforma per il resto a voi: siate creativi!

6. Misurate i risultati

Nota benissimo: misurare e analizzare ciò che si è fatto, valutare l’andamento di ogni tipo di video caricato, di ogni singolo video è fondamentale per sapere cosa migliorare.

Allo stesso modo è importante gestire i commenti,  i messaggi diretti così come targare gli utenti nelle risposte.

Avete suggerimenti? Scrivetemi: claudia@claclick.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − tredici =