7 cose da fare sulle piattaforme social

storytelling, content marketing, social media…. ok ok e quindi?

questi termini stanno in piedi e raggiungono il loro scopo solo se, supportati da una strategia comune

come facciamo a parlare di noi sui social in modo efficace e coerente?

Ecco 7 cose da fare:

  • ottimizzare contenuti sui canali digitali, creare una coerenza di brand

che tradotto vuol dire essere consapevoli di quale “spazio” si sta usando per comunicare e non dimenticare mai che l’azienda/prodotto/brand è sempre la stessa

 

  • scrivere testi semplici, circolari ( la stessa info a inizio e fine del messaggio) ottimizzati per gli algoritmi dei  motori di ricerca (SEO)

che non va tradotto significa vedi sopra 🙂

 

  • analizzare a chi mandare cosa

fare quelle che un tempo si chiamavano ricerche di mercato, analisi dei concorrenti e dei propri referenti

 

  • immagine facilmente riconoscibile su tutte le piattaforme

foto/logo di formato adatto per i diversi spazi e sempre completamente leggibile in toto

 

  • non trascurare i contenuti in diretta, e gli aggiornamenti costanti e dai diversi eventi/luoghi… così come fa chiunque ma dal punto di vista professionale, quello del brand

 

  • lavora con gli influencer ma quelli giusti

 

  • nei post trova un equilibrio fra testo e immagini

 

5 modi per rinforzare lo storytelling visuale

Greg Rakozy

Greg Rakozy

Stavo cercando delle belle immagini per i contenuti di un sito e siccome il business di questo cliente non è facilmente “fotografabile” mi sono fermata a chiedermi se avesse davvero senso inserire immagini in quel sito. Ecco cosa mi sono risposta e ho sistemato in 5 punti per voi.
E’ chiaro che immagini e video all’interno del contenuto di un sito, nei social media siano molto efficaci.Ma… non basta postare immagini e/o video insieme ad una didascalia… fare storytelling visuale significa costruire consapevolezza dei possibili clienti, riguardo ad un prodotto, ad un marchio, ad una persona. Continue reading