Perché non lo chiamiamo essereuman(ismo) o persona(ismo)?

breve provocazione sul termine femminismo

Lo sostengo da un po’, c’è bisogno di parlare di #imperativofemminile — ho scelto un aggettivo che indica comando per definirlo.

E’ vero: ogni volta che ci si accosta con una riflessione al femminismo si rischia di finire in una nicchia, di chiudersi invece di aprirsi, di rischiare di comunicare la cosa sbagliata.

Lasciando a parte la storia che il femminismo ha in sè, mi sto chiedendo se il termine sia quello corretto o se rischi di creare un pregiudizio, un preconcetto al solo pronuncialo. Il pop-femminismo — semplificando un gran cappello di femministe che finiscono spesso in TV — forse fa l’effetto contrario di ciò che vorrebbe ottenere, attirando solo maggiore odio e distanza?

Il femminismo “pop” non ha senso o è diventato pop tutto il femminismo? Non certo quello in cui credo io.

La differenza fra i corpi maschile e femminile esiste, punto, non è discriminatoria. Sarebbe sufficiente NON partire a ragionare dai corpi MA dalle menti, anime, cervello, o come preferite chiamare l’essenza dell’esserci.

Siamo PERSONE.

Probabilmente la soluzione non è individuare il termine corretto o ignorare qualsiasi tipo di «inscatolamento» ma — come sempre — porsi il problema è il punto di partenza.

Che sia l’essereumanismo o il personaismo o qualsiasi ISMO vi passi per la testa è importante che il messaggio sia chiaro. Se qualcuno avesse dubbi il mio messaggio è qui e qui.

MESSAGGIO: ogni essere umano è degno, punto.

Come tutto ciò che fa parte della vita umana è in corso un cambiamento e anche il femminismo ne deve tenere conto.

Probabilmente sta tutto qui: il termine femminismo, nel nostro tempo qui e ora, non raggiunge tutti perchè non viene interpretato assieme alla sua storia e a quello che è stato e viene al contrario interpretato tramite preconcetti sbagliatissimi. Essereumanismo funziona di più per il qui e ora?

La lotta è necessaria oggi più che mai. E’ di tutti, fatta da tutti. Non è fatta dalle donne contro gli uomini!(ecco questa ultima frase non sarebbe necessaria se parlassimo di persone e basta)

E’ necessario conoscere il femminismo con tutto quello che è stato, ha fatto, ha ottenuto, ora siamo in un altro periodo storico! Siamo alla ricerca di equità degli esseri umani con tutte le differenze fra le persone che esistono e sono belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 3 =