10 modi per perdere follower sui social media

Mith Huang

Mith Huang

Post originariamente pubblicato su Ninjamarketing.it

immagine di Mith Huang

Questa volta facciamo il contrario, invece che suggerirvi cosa fare per ottenere i migliori risultati sui social media vi diciamo le cose da evitare assolutamente. L’aiuto ce lo fornisce Melissa Leiter su Social Media Today. Fornisce una lista di 10 cose che sicuramente faranno diminuire il numero dei vostri follower.

Per leggere i suggerimenti vai al post originale.

Facebook lancerà un servizio di newsfeed

[AGGIORNAMENTO – 19/01/14]

Facebook aggiunge un po’ di pepe e lancia i trending topics (di cosa si parla? quali sono le notizie più popolari). Ma pare che in Italia ci sia ancora da aspettare un po’ per farsi dire da FB cosa leggere…

————-

facebook logoI mormorii nella rete ci sono e alzano la voce sempre più. Facebook sta lanciando un servizio di news feed.  Secondo Recode sarà lanciato entro fine gennaio.

Il servizio, pur non esistendo ancora, ha già un nome: Paper (fantasioso nome per qualcosa che sarà solo digitale, ma i nostalgici apprezzeranno) pare seguirà i meccanismi di Flipboard, un aggregatore di news che segue preferenze e interessi dell’utente nel fornire il flusso di notizie.

ReCode sostiene che Paper includerà gli status di FB. In attesa di una riflessione più approfondita vi lascio qui un po’ di link per chi ha voglia di leggere in inglese.

9 consigli per gestire la presenza delle organizzioni no profit sui social media

Post originariamente pubblicato su Ninjamarketing.it

Come le associazioni no profit possono fare social media marketing. Uno strumento che se usato in maniera corretta può diventare potente ed efficace.

“Bisogna essere presenti sui social media, possono aiutarvi a raggiungere follower, pubblico, sostenitori e potenziali clienti”.

Quante volte avete letto consigli come questo? Ma cosa succede se il motivo per cui siete sui social non è strettamente legato a ottenere del profitto? Se la vostra volontà di condivisione è legata solo ad una buona causa o alla raccolta di fondi, il processo funziona lo stesso? Insomma, quello che ci chiediamo oggi è: le organizzazioni no profit possono trovare vantaggi dall’essere presenti sui social?

Abbiamo dato un’occhiata in giro per il web, ed ecco un riassunto di quello che abbiamo trovato…

Clicca qui per continuare a leggere il post originale.

Immagine: The Nothing Corporation