#2ndscreen appunti dalla rete (5° puntata)

Continuo la mia riflessione sulla second screen experience: di spot 2ndscreen, di thriller transmediali, e di google, qui sotto alcune segnalazioni dalla rete 

by Tracy Thomas

by Tracy Thomas

#1 Sperimentare e ancora sperimentare ecco cosa fa CocaCola. Una campagna del celebre brand mette insieme second screen experience, spot tv e una app di un servizio locale. Pare si tratti di una sperimentazione in funzione dell’integrazione della tecnologia nei futuri progetti del marchio.

Lo spot contiene speciali segnali audio a ultrasuoni in grado di comunicare con gli smartphone degli spettatori. I suoni innescano l’apparire sugli schermi di una notifica che recita”Gett Coca-Cola.” Chi “schiaccia” il pulsante, cinque minuti dopo, riceve due bottiglie fresche di Coca Cola e un apribottiglie, direttamente a casa.  Continue reading

qualche conclusione sulla #2ndScreen

TV

Nel giorno della TV senza ascolti auditel. Ecco le conclusioni (in sintesi) a cui sono arrivata a proposito di che ne pensate?

Il futuro della va in 2 direzioni:
1. diventare semplicemente 1 al web e di accesso a prodotti e servizi.
2. diventare un nuovo device di distribuzione e interazione fra consumatore e prodotto che tende a creare nuovi linguaggi/prodotti e servizi sulla tv in rete

Nella seconda ipotesi si conferma il consumo televisivo come . Grazie all’utilizzo di più device e della rete. Second screen experience significa relazione fra internet e TV valorizzando gli aspetti che favoriscono la fruizione/consumo di 1 esperienza transmediale.

second screen e social media

Esattamente come l’utilizzo degli smartphone è  diventato pratica quotidiana allo stesso modo sempre più “secondi schermi” sono presenti mentre guardiamo la madre di tutti gli elettrodomestici: la TV.
Pablo GarciaSaldaña
La vera domanda a cui dobbiamo rispondere è capire che cosa fanno le persone con il telefonino in mano mentre guardano pechinoexpress (solo l’ultimo in ordine di tempo, fra gli show più tweetati). Chiunque riuscirà ad intercettare i bisogni soddisfatti in quel momento avrà fra le mani un patrimonio. Anche Apple, in occasione dell’ultimo speech,  pare ci stia lavorando con le nuove funzioni della AppleTV. Continue reading