2ndScreen (3°puntata)

img from android authority.com

Img from androidauthority.com

 

La prima conclusione a cui sono arrivata è che la #2ndScreen è probabilmente il metodo migliore per personalizzare la fruizione della TV, e lo stesso potrebbe valere per le trasmissioni radio. La “vecchia” radio ha capito ben prima della TV come il web possa essere uno strumento nella relazione con gli ascoltatori.

Oggi provo a fare una prima riflessione su come possano sfruttarla i brand ( si tratti di editori, compagnie telefoniche, tv, radio o aziende).
Il primo dei risultati dell’utilizzo marketing del “secondo schermo” è quello di essere un modo per raccogliere informazioni su chi mette in pratica questo tipo di esperienza e come lo fa.

Chiunque voglia creare uno strumento per la fruizione 2ndScreen efficace deve partire dalla considerazione che gli spettatori sono multitasking e che un tool per la ricerca è probabilmente la prima cosa a cui pensare quando si costruisce una app per la “seconda esperienza”. Gli spettatori/ascoltatori sono sempre alla ricerca di maggiori informazioni su ciò che stanno guardando, su qualcosa ad esso collegato. Far trovare in modo veloce le biografie dei protagonisti o gli ingredienti di una ricetta ad esempio può essere un’idea da mettere in pratica.

Un’ app apre opportunità per l’engagement dei telespettatori premiarli, ad esempio,grazie alla visione di 1 spot pubblicitario così come offrire premi od omaggi legati a contenuti pertinenti. Un altro modo per incentivare gli utenti può essere l’aggiunta di elementi di gioco nell’utilizzo del secondo schermo.

Oltre a chiedere agli spettatori di visitare un microsito o una pagina di Facebook dopo aver visto uno spot, è importante utilizzare app come Shazam per “far fare” subito qualcosa agli utenti grazie alle potenzialità del relative e del web. Pensare a come fornire modi facili  per condividere contenuti attraverso i social media. Ricordate di usare gli  hashtagè uno dei modi più semplici per fare in modo che uno spot, un messaggio duri oltre i 30 secondi della messa in onda.

Per il momento mi fermo qui. Vi lascio con un’infografica di Inspirationfeed.com  datata 2013 !!!!. Forse mentre tento di riflettere sulla Second Screen Experience in realtà siamo già alla Triple Screen?

TRIPLESCREEN

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 − tre =