C’erano una volta i temporali

Una volta i temporali erano una cosa bella da ascoltare e da vedere.

Ancor più se ti trovavi sotto le coperte ad ascoltare i tuoni. Era bello essere sorpresi dallo scroscio e correre al riparo. Oppure stare li immobili, sotto l’acqua. I lampi erano magici per i bambini. Una sfida per gli adulti che tentavano di racchiuderli in uno scatto.

Ora, i temporali fanno paura. Ora, sono l’inizio di qualcosa di pericoloso. Di qualcosa che, il più delle volte, diventa non solo pericoloso ma mortale.

Ora, dopo il primo tuono si fa la conta di dove si trovano i propri cari, i propri animali, in quel preciso istante. Si corre a controllare se macchina e motorino sono posteggiati al sicuro.

C’erano una volta i temporali, ora ci sono le catastrofi, le tragedie. Ed è solo colpa nostra e del modo in cui viviamo sulla terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 1 =